notizie

AnnoZero miglior birra dell’anno cat.25

Birra Alfina

È si non ce lo saremmo mai aspettati, sapevamo di avere un ottimo prodotto ma….

Sono passati 15 giorni e siamo ancora increduli!!!

Partiamo dall’inizio, come detto nell’articolo sui nomi la scelta di AnnoZero è stata dettata da un misto di sentimenti e voglia di un nuovo inizio, la scelta della tipologia invece è arrivata dopo un lungo assaggio e cernita di vari stili, e dopo aver ascoltato i consigli di Elio uno dei responsabili del C.E.R.B. di Perugia e nostro mastro birraio. Il passo successivo è stato quello della scelta degli ingredienti in linea con la ricetta, i luppoli, il lievito e il tipo di malto, per il quale abbiamo deciso di affidarci alle sapienti mani e tecnologie della Malteria Italiana Artigianale, azienda di spicco del panorama brassicolo. Una volta arrivati tutti gli ingredienti è giunto il momento di iniziare a produrre la nostra prima cotta, le emozioni di quel giorno sono già descritte in altri articoli e non staremo qui a ripeterli, ma vi garantiamo che erano tantissime. Alla presenza di Elio abbiamo iniziato a macinare, dato il via all’ammostamento, agli step di temperatura, e alla bollitura. Finito questo abbiamo mandato il mosto nel tank di fermentazione e aggiunto il lievito.  E ora attesa, attesa e ancora attesa, finché la nostra AnnoZero era pronta. Al primo assaggio ci ha stupito ci è subito piaciuta, era esattamente come ce la eravamo immaginata e la nostra emozione è diventata soddisfazione.

Abbiamo iniziato a farla assaggiare a parenti e amici e dopo ogni assaggio ricevevamo feedback sempre migliori, pochissime critiche e moltissimi complimenti. Dopo qualche tempo riceviamo una mail, grazie alla quale siamo venuti a conoscenza del concorso della Unionbirrai presso la fiera di Rimini al Beer&Food Attraction e decidiamo quindi di partecipare, più per scherzo che per una vera ambizione di vittoria, nonostante eravamo e siamo sicuri di avere un prodotto di alta qualità.  A pochi giorni dal concorso riceviamo una seconda mail che ci invita ad essere presenti alla premiazione perché avremmo dovuto ritirare un premio. La nostra prima reazione è stata quella di pensare che si trattasse di un premio di partecipazione, ma non ci interessava e ci avrebbe fatto piacere comunque essere presenti. Arrivato il giorno del concorso, dopo avere visitato la splendida manifestazione, ci avviciniamo al palco gremito di gente e iniziamo a veder scorrere le categorie e a vedere le birre premiate, molte delle quali di birrifici prestigiosi, finché non arriva la nostra categoria la categoria n. 25 e con nostra enorme sorpresa BirrAlfina con la sua AnnoZero era la prima della classifica. Travolti dall’emozione siamo andati a ritirare il premio ancora increduli, difronte agli occhi curiosi e stupiti delle oltre 500 persone che affollavano la platea. Tanti gli applausi e le congratulazioni che ci sono arrivati, non solo dagli organizzatori e da i membri della giuria, ma anche dagli altri competitor presenti, cosa che ci ha riempito di orgoglio. 

In queste righe è difficile descrivere le emozioni e la nostra felicità: a pochi mesi dalla nostra nascita vincere un premio cosi prestigioso ci ha davvero lusingato e resi fieri del nostro lavoro e dei nostri sacrifici. Quello che vogliamo esprimere adesso è un forte ringraziamento a tutti quelli che hanno creduto in noi fin dall’inizio, a tutti quelli che si sono fidati e a tutti quelli che ci hanno dato consigli e proprio tra questi meritano una menzione particolare:

Elio mastro birraio del C.E.R.B. per l’aiuto, i consigli e la grande pazienza

Simone Spadoni della Meccanica Spadoni per i suoi impianti, la sua disponibiltà e i suoi consigli

Tutti gli amici che ci hanno sostenuto, aiutato e spronato

GRAZIE A TUTTI

E buona BirrAlfina


Articolo più vecchio Articolo più recente